Archivio mensile:aprile 2008

IVA per servizi delle biblioteche

Dal Il Sole 24 ore del 12/4/2008

Giuseppe Romano

Il servizio di catalogazione dei libri di una biblioteca non può essere esente Iva poiché non riguarda la gestione globale della struttura; come specifica e autonoma prestazione di servizi, va assoggettata a Iva ordinaria. Con la risoluzione 148/E del 10 aprile, resa nota ieri, l`Agenzia ha così chiarito l`ambito di applicazione della disposizione dell`articolo 10, n. 22, del Dpr 633/72, che esenta dall`imposta «le prestazioni proprie delle biblioteche». Secondo l`Agenzia, infatti, le prestazioni proprie delle biblioteche vanno considerate nel loro complesso, in quanto solo nel loro insieme sono «funzionali all`erogazione di servizi di natura culturale e sociale cui è destinata strutturalmente la biblioteca».
Nel caso esaminato, una cooperativa ha avuto da un Comune l`affidamento di un servizio di catalogazione di volumi appartenenti a fondi librari della biblioteca comunale. La società ha chiesto se il corrispettivo relativo al servizio si potesse considerare esente secondo l`articolo 1o, n. 22, anche se nell`insieme non si può configurare una gestione globale della struttura bibliotecaria.
L`Agenzia ha ricordato che l`esenzione per i servizi propri delle biblioteche, conformemente all`articolo 132 della direttiva 20o6/112/CE, è stata introdotta per agevolare i servizi di rilevante utilità culturale e sociale. L`Agenzia ha poi richiamato i due precedenti interventi sull`argomento (risoluzioni 135/E del 6 dicembre 2oo6 e 131/E del 6 giugno 2007): nella prima è stata ribadita la natura oggettiva dell`esenzione che si applica «sia nell`eventualità che le prestazioni proprie delle biblioteche vengano rese direttamente sia nel caso in cui la gestione della biblioteca venga affidata a terzi». La risoluzione 131 del 2007, invece, ha precisato che, nel caso di affidamento a terzi del servizio di biblioteca, l`esenzione è applicabile solo quando si affida la gestione globale della struttura e non una singola prestazione, mentre in caso di affidamento a terzi di singoli interventi si dovrà applicare l`ordinario regime di imponibilità. Poiché il Comune non ha affidato alla cooperativa la gestione globale della biblioteca, ma solo il servizio di catalogazione di alcuni volumi, la prestazione va quindi assoggettata a Iva con aliquota ordinaria.

Annunci

OPAC, SOPAC e social networking

Ho iniziato a leggere l’articolo molto interessante uscito sull’ultimo numero di Biblioteche Oggi di Andrea Marchitelli e Tessa Piazzini sulle nuove prospettive degli OPAC nel contesto dell’evoluzione del Web2.0 .

Sul blog di Marchitelli trovate anche la discusione che si sta avviando sulla questione.